News ed Eventi

Presenti con voi in mezzo a voi

INCONTRI PRESSO Confagricoltura Siena

Per valutare eventuali opportunità produttive, invitiamo le aziende a due incontri con il presidente, Daniele Baruffaldi per illustrare le esperienze, le attività, le iniziative e le opportunità di mercato del settore.

I due incontri sono in programma:
Giovedì 5 dicembre a Siena (ore 15 – sede Confagricoltura Siena in Via Massetana Romana, 50/A)
Lunedì 9 dicembre a Montepulciano (ore 15 – ufficio Confagricoltura Siena zona in Via del Prato, 5)

Ringraziamo Confagricoltura Siena e vi invitiamo a volere segnalare la partecipazione a sviluppo@confagricolturasiena.it

IL PAESE DELLE DELIZIE – Cinta Senese, una carne unica

Dal rischio di estinzione a eccellenza enogastronomica: la storia e le peculiarità di una razza toscana di elevato pregio.

CIBOSOGOODMAGAZINE.IT

CINTA SENESE: UNA RAZZA DA MONUMENTO

L’opera in marmo nel cortile del Comune di Sovicille. A “Sapori di Cinta in Val di Merse” Il punto su un’eccellenza agroalimentare salvata dall’estinzione

SIENAFREE.IT

“SAPORI DI CINTA SENESE IN VAL DI MERSE”

A Sovicille,Il 16 e 17 novembre, la quinta edizione della Sagra dedicata a questa eccellenza gastronomica. Convegno, mercatino, degustazioni, premio nazionale per i migliori salumi, cena e pranzo, serata danzante

L’eccellenza della carne di Cinta Senese che si fregia della Dop, a riconoscimento delle sue peculiarità, sarà protagonista della quinta edizione di “Sapori di Cinta in Val di Merse”, prima Sagra in Toscana della Cinta Senese DOP.

Sabato 16 novembre, inizio dellala due giorni densa di iniziative e di appuntamenti gastronomici tutti ospitati dal Circolo Arci di via delle Fonti. Nel pomeriggio alle 17,45, dibattito sul tema “Cinta e dintorni”  partecipanti Florio Faccendi, Giuseppe Gugliotti, Emilio Giuggioli, Daniele Baruffaldi, Paolo Montemerani, Giovanni Pacini, Raffaele Ascheri, Marco Bianciardi e Nicola Zanda. Quindi alle ore 20 cena a base di prodotti di Cinta Senese (costo 25 €) ed a seguire, dalle 22,30 in poi, serata danzante.

Domenica alle 10 il mercatino della Val di Merse: enogastronomia, prodotti tipici e artigianato. Alle 10,30 in programma una dimostrazione pratica di come si trasforma la cinta e alle 12 consegna dei riconoscimenti del premio nazionale “Pepe & Sale” dedicato ai salumi di eccellenza. Alle 12,30 pranzo a base di prodotti di cinta e alle 16,30 il “Gioco della ruota” con in premio prodotti di Cinta. Inoltre degustazioni di dolci, olio, vino novello e bruciata con castagne.

L’iniziativa è realizzata dalla Strada dei Sapori della Val di Merse con il contributo di Banca Cras, il patrocinio della Regione Toscana, del comune di Sovicille, dell’Unione dei Comuni della Val di Merse, in collaborazione con Pro Loco di Sovicille, Circolo Arci e Consorzio di Tutela Cinta Senese.  Informazioni e prenotazioni: Pro Loco di Sovicille 0577314503 – info@prolocosovicille.it

ANDREA LAGANGA

AGRICULTURA.IT

SIENAFREE.IT

VALDELSA.NET

IL CITTADINOONLINE

GEOS NEWS

IN TOSCANA.IT

LIBERO 24×7

LA NAZIONE – Domenica 17 novembre 2019
LA NAZIONE – Sabato 16 novembre 2019
LA NAZIONE – Venerdì 15 novembre 2019

UNA NUOVA EDIZIONE DI GUSTATUS

Il senso del gusto, con profondi cambiamenti per valorizzare pienamente un territorio unico

Venerdì 01 novembre: I SAPORI DELLA MAREMMA:  Incontro enogastronomico con Daniele Baruffaldi (presidente Consorzio di tutela della Cinta Senese), Alessio Durazzi (direttore Consorzio di tutela Morellino di Scansano), Carlo Santarelli (presidente Consorzio di tutela Pecorino Toscano), Silvia Coppetti (Consorzio di tutela Vini Montecucco), Paolo Caselli (Consorzio di tutela Olio Extravergine Seggiano), Lorenzo Fazzi (presidente Associazione per la valorizzazione della castagna del Monte Amiata IGP) • A cura di Agrodolce

Un’edizione profondamente rivista, innovativa e coinvolgente di Gustatus – Il senso del gusto che ha animato Orbetello dal 30 ottobre al 3 novembre 2019. Una vetrina consolidata a livello internazionale per i profumi, i sapori e le tradizioni della Maremma, quest’anno alla propria 14^ edizione e arricchita di nuove collaborazioni: l’organizzazione è di nuovo a cura del Comune di Orbetello e del Consorzio degli operatori turistici Welcome Maremma, a cui si  sono affiancati I Love Italian Food, network e associazione culturale no profit che promuove e difende la vera cultura enogastronomica italiana nel mondo, e Kaiti expansion, agenzia di marketing e comunicazione che si occupa di promuovere l’immagine e i valori di numerose aziende ed enti pubblici. In cinque giorni di eventi e proposte è stato celebrato “il senso del gusto”, attraverso eccellenze e tradizioni. A Orbetello, località unica per la sua ricchezza storica, ambientale e culturale, cuore della Maremma, nei cinque giorni della manifestazione protagonisti i sapori, i profumi e in colori capaci di attrarre turisti e appassionati da tutta Italia e anche dall’estero. Perché oggi più che mai cibo di qualità, cultura e promozione del territorio, insieme, rappresentano un asset economico di forza straordinaria. Nel centro storico di Orbetello hanno trovato spazio i principali punti di interesse dell’evento, a partire da un’area dedicata allo Street Restaurant d’eccellenza con la collaborazione dei ristoratori locali. Il programma di Gustatus 2019 ha previsto Show cooking con chef del territorio e nazionali, per valorizzare al meglio i prodotti maremmani con ricette tradizionali e rivisitate, incontri enogastronomici con aziende del territorio e specialisti del settore alimentare per trattare temi legati all’agroalimentare tipico e raccontare i prodotti del territorio. Ci sono stati anche laboratori per bambini per coinvolgere e raccontare anche ai più piccoli la Maremma, e Food tour ha permesso di conoscere da vicino aziende della zona scoprendone i segreti della produzione. Inoltre è stata proposta ai visitatori l’opportunità unica di un Aperitivo in laguna sul battello Remus e i pescatori della cooperativa di Orbetello. Presente una grande area espositiva per degustare e acquistare i migliori prodotti del territorio, un’area spettacoli, l’area degustazione per conoscere e assaporare i vini locali. Gustatus ha visto la partecipazione di tante aziende che rappresentano il meglio della produzione agroalimentare del territorio maremmano, grande presenza di appassionati del buon cibo e del buon vino, ma anche di operatori del settore, sempre attenti alla selezione di produttori di nicchia e di altissima qualità.

AL CONSORZIO CINTA SENESE DOP LA VICEPRESIDENZA FESERPAE

Importante riconoscimento a livello internazionale

E’ l’associazione che si occupa in Europa della difesa e promozione delle razze suine autoctone

ANDREA LAGANGA

QUALIVITA

Radio Siena TV

Il Cittadino online

Siena Free

Premiata Salumeria Italiana Magazine

AGRICOLAE.EU LUNEDI’ 21 OTTOBRE 2019
CORRIERE DI SIENA MARTEDI’ 22 OTTOBRE 2019

TORRITA BIO DIVERSITA’

Sabato settembre il Comune di Torrita di Siena ha organizzato un convegno sulla biodiversità oltre ad una guarnita esposizione di animali autoctoni.

Molti e illustri gli oratori in rappresentanza dell’Associazione Nazionale Allevatori Suini, dell’Università degli Studi di Firenze, della Asl Veterinaria e allevatori, ma l’argomento principale è stata la Cinta Senese: per la sua storia, per le molteplici ricerche universitarie e non ultima la fissazione dei geni DNA sulla fasciatura bianca, utile per il controllo della tracciabilità della razza.

Il presidente del Consorzio è intervenuto ringraziando e complimentandosi per l’ottima organizzazione. Si è nuovamente soffermato sulla necessità della nascita di nuovi allevamenti necessari a soddisfare la domanda di animali e prodotti di Cinta Senese DOP, in continuo aumento.

Il 21 e 22 Settembre l’azienda Agricola di Mario Vigni partecipa a ” La Fattoria In Fortezza”


Potrete acquistare carni e salumi di produzione propria e vedere dei piccoli di Cinta Senese DOP – Sabato 21 e domenica 22 Settembre presso La Fortezza Medicea di Siena

Torrita Biodiversità – Festa dell’ Agri Cultura

CONVEGNO

ORE 10,00 PRESSO CASA DELLA CULTURA

Le razze suine nere italiane: un patrimonio di biodiversità per valorizzare i territori e le pratiche di allevamento sostenibili.

Il punto sulle conoscenze scientifiche e sui risultati raggiunti dai programmi di conservazione e valorizzazione

Saluto delle Autorità

Presentazione Gruppo Allevatori Amatoriali Torrita di Siena A.P.S.

Sig. Luciano Rossi Presidente

APERTURA LAVORI

Contributi

Dal declino al rilancio delle razze autoctone italiane: l’esperienza del Libro genealogico

Dott. Maurizio Gallo, ANAS

L’innovazione della gestione della salvaguardia delle razze: i risultati del Progetto SUIS (PSRN)

Dott. Silvia Tinarelli e Dott. Francesco Nen, ANAS

Il contributo della genomica per la caratterizzazione delle razze e per l’autenticazione dei prodotti

Prof. Luca Fontanesi, Università di Bologna

La ricerca al servizio del rilancio dell’allevamento della razza Cinta senese in Toscana

Prof. Carolina Pugliese e Prof. Francesco Sirtori, Università Firenze

Tematiche sanitarie in materia di allevamento suino in stato di semilibertà

Dott. Ettore Barneschi Direttore U.O.C. Sanità Animali della USL Sud Est Toscana

Interventi “Esperienze a confronto di valorizzazione delle razze autoctone”

Rappresentanti razze autoctone italiane: Cinta senese (Consorzio DOP), Apulo Calabrese, Casertana, Mora romagnola, Nero siciliano.

CONCLUSIONI

Torrita Biodiversità – Festa dell’Agri Cultura

Un evento dedicato alla promozione della biodiversità animale e vegetale, e alla valorizzazione dei prodotti provenienti dalle attività di agricoltura e allevamento praticate sul territorio. Per l’occasione sarà disposta anche una serie di iniziative volte a diffondere la conoscenza delle razze suine, tra cui la Cinta Senese.

Sabato 21, all’interno del parco di Via Grosseto, dove si svolge la manifestazione, alle 9 verrà inaugurata la 1ª Esposizione nazionale della razza suina nera, mentre alle 10, presso la Casa della Cultura, distante poche centinaia di metri dall’area, si terrà il convegno “Le razze suine nere italiane: un patrimonio di biodiversità per valorizzare i territori e le pratiche di allevamento sostenibili”, a cura dell’Associazione Nazionale Allevatori Suini, con esperti e allevatori di razze autoctone. La Cinta Senese sarà l’ingrediente principale del menu proposto per il pranzo che seguirà, alle 13, presso lo stand ristorante. (Per il pranzo è necessaria la prenotazione entro e non oltre mercoledì 18, 0577.688222 – 339.7728464)

La manifestazione continuerà nel pomeriggio e per tutto il giorno seguente tra convegni, esposizioni e iniziative a tema.

Informativa sulla tutela della privacy D.Lgs n. 196 del 30/06/2003 e successive modificazioni e integrazioni.